Category: Copyright: parlamento europeo approva riforma

Copyright: parlamento europeo approva riforma

Soddisfazione degli editori e Confindustria Cultura Italia. Intanto, per protesta in merito ad alcuni aspetti della normativa, Wikipedia ha oscurato le foto sulle proprie pagine. In particolare, la protesta ha ad oggetto un articolo che impone di pre-filtrare i contenuti realizzati dagli utenti. Giornalista pubblicista, avvocato, esperta in temi giuridici e sociali, particolarmente attenta all'approfondimento delle nuove normative nel settore giuridico. Appassionata di politica, economia, moda, bellezza e spettacolo.

Le foto presenti su Diritto. Area Riservata Chi siamo Redazione Contatti. Copyright: il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva di riforma. I primi commenti di Luigi Di Maio Ieri il Parlamento Europeo ha approvato la diretta relativa alla riforma del diritto d'autore.

Scopriamo insieme i primi commenti! Autore: Francesca Donnarumma de Luca. Francesca Donnarumma de Luca Giornalista pubblicista, avvocato, esperta in temi giuridici e sociali, particolarmente attenta all'approfondimento delle nuove normative nel settore giuridico. Gli ultimi articoli:. Lavoro e concorsi. Concorso PA, si blocca il portale, iscrizioni prorogate!

Politica ed Economia. Il Decreto Rilancio passa anche al Senato e diventa legge! Covid, Speranza annuncia la proroga delle misure di emergenza fino al 31 luglio!

Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni.La direttiva intende garantire che diritti e obblighi del diritto d'autore si applichino anche online. Formalmente la direttiva non impone filtri o altri meccanismi per individuare il materiale con copyright. Le restrizioni del diritto d'autore inoltre non si applicheranno ai contenuti utilizzati per l'insegnamento e la ricerca scientifica.

Per essere adottato definitivamente, il testo della direttiva ora deve essere approvato a maggioranza qualificata dai governi dell'Ue. In un voto a febbraio, il voto negativo di Italia, Olanda, Lussemburgo, Polonia e Finlandia non era bastato per formare una minoranza di blocco.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir agi. Blog Italia. Viva l'Italia. Data journalism. Sapere Tutto. PEI News.

Riforma copyright: il Parlamento europeo approva le modifiche

Il discorso di Conte sulle Foibe. Scegli il colore. Iscriviti alla newsletter per essere sempre sulla notizia. Completa la registrazione con quest'ultimo passaggio A quali newsletter sei interessato? Accedi al servizio con la tua utenza Agi. Inserisci la password definitiva.Il Parlamento europeo ha approvato oggi le nuove regole sul diritto d'autore. Gli eurodeputati di Lega e M5S hanno invece votato compatti contro la direttiva. Allo stesso tempo, l'accordo contiene numerose disposizioni per garantire che Internet rimanga uno spazio di libera espressione.

Per il P residente dell'Europarlamento Antonio Tajani : " La direttiva mette fine all'attuale far-west digitale stabilendo regole moderne al passo con lo sviluppo delle tecnologie, proteggendo gli autori senza imporre alcun filtro all'upload dei contenuti e prevedendo deroghe chiare per tutelare start-up, micro e piccole imprese ".

Esulta anche il presidente degli editori di giornali europei dell' Enpa Carlo Perrone : " Una grande vittoria per la stampa in Italia!

Le piattaforme Internet saranno direttamente responsabili dei contenuti caricati sul loro sito, dando automaticamente agli editori di notizie il diritto di negoziare accordi per conto dei giornalisti sulle informazioni utilizzate dagli aggregatori di notizie. Tuttavia, la direttiva contiene anche delle disposizioni per evitare che gli aggregatori di notizie ne abusino. Viene inoltre stabilito che le restrizioni del diritto d'autore non si applicheranno ai contenuti utilizzati per l'insegnamento e la ricerca scientifica.

Le opere fuori commercio possono essere utilizzate quando non esiste un'organizzazione di gestione collettiva che possa rilasciare una licenza. Come cambia lo status quo - Attualmente, le aziende online sono poco incentivate a firmare accordi di licenza equi con i titolari dei diritti, in quanto non sono considerate responsabili dei contenuti che i loro utenti caricano.

Sono obbligate a rimuovere i contenuti che violano i diritti solo su richiesta del titolare.

Ansa Europa

Prossime tappe L'accordo sostenuto dal Parlamento deve essere ancora formalmente approvato dal Consiglio dei Ministri UE. Dal Formulario di Lex24 una selezione delle formule civili personalizzabili per il professionista legale. Dal Formulario di Lex24 una selezione delle formule penali personalizzabili per il professionista legale. Amministratore di sostegno: compiti e funzioni. Fideiussione e schema ABI.

Codice Rosso. Codice deontologico forense. Contenzioso immobiliare: profili ed aspetti. Danno da ritardo ex art. Il contratto di assicurazione tra dichiarazioni inesatte e reticenze. Assegno di divorzio: natura composita e funzione perequativa. Codice del Condominio Un 'Testo unico' del condominio negli edifici.

Una particolare Esame avvocato - La prova scritta di Diritto Civile L'e-book dedicato all'esame di abilitazione forense Esame avvocato - La prova scritta di Diritto Penale L'e-book dedicato all'esame di abilitazione forense Efficienza energetica e fonti rinnovabili: analisi comparata di costi e benefici dei principali strumenti incentivanti Analizza in via comparativa i sistemi incentivanti, evidenziandone Il nuovo Codice della privacy Tutte le norme che consentono di avere il nuovo quadro Il codice penale Il codice penale di Guida al Diritto che recepisce le modifiche Accedi Utente registrato:.

HOME Articoli. Sentenza Del Giorno.

copyright: parlamento europeo approva riforma

Documenti Della Settimana.Contraria anche Leu. Favorevoli Pd e Forza Italia. Il voto non era scontato: i principali gruppi favorevoli Popolari, Socialisti e Democratici e Liberali erano divisi. Contrari fin dall'inizio i gruppi sovranisti, i Verdi e la Sinistra unitaria.

La riforma, proposta dalla Commissione Europea, era ritenuta necessaria a Bruxelles per aggiornare una direttiva del copyright delquando l'Internet era agli albori. Soddisfatto ha poi parlato di "grande passo avanti". Crea forti salvaguardie per gli utenti, chiarendo che ovunque in Europa l'utilizzo di opere a scopo di citazione, critica, analisi, caricatura e parodia sono esplicitamente permessi".

E "allo stesso tempo, la direttiva migliora la posizione dei creativi nei loro negoziati con grandi piattaforme, che profittano largamente dei loro contenuti". Durissima invece la campagna di opposizione dei giganti del Web, che dovranno ora pagare royalties per la pubblicazione di materiali protetti da copyright.

Una campagna all'insegna della "censura" della "morte dell'Internet", che ha portato anche a una petizione contro la direttiva firmata da cinque milioni di persone hanno firmato una petizione per lo stop.

La nuova normativa prevede all'articolo 11 accordi tra editori e giganti del Web non degli utenti per un congruo pagamento di licenze per la pubblicazione di testi protetti dal copyright. L'articolo 17 conosciuto come articolo 13, per via delle versioni precedenti del testoprevede una verifica da parte delle piattaforme, prima del caricamento sulla pagina Web, che i contenuti non stiano violando il copyright.

Nessuna "link tax" altra accusa dei critici : gli utenti saranno liberi a fini privati di scambiarsi gratuitamente link o brani di articoli di loro interesse. Non toccati neppure i meme specie di vignette online e le animazioni satiriche in formato Gif. Il vertice Stallo Ue, l'Olanda insiste e Conte boccia l'ultima proposta di mediazione. Questo sito usa cookie di terze parti anche di profilazione e cookie tecnici.

copyright: parlamento europeo approva riforma

Continuando a navigare accetta i cookie. Cookie policy. Famiglia e Vita. Foto Video. Cattolici e Politica Editoriali Il direttore risponde. Commenti Le parole Santa Marta Viaggi. Approvata la riforma sul copyright. Ecco cosa cambia.

Il voto a Strasburgo. I favorevoli sono statii contrarigli astenuti Previsti accordi tra editori e colossi del web per il pagamento dei diritto d'autore sui contenuti.Ora la norma passa al Consiglio dei Ministri Ue, ossia gli Stati membri, che nelle prossime settimane dovranno approvare la decisione del Parlamento.

Come riporta una nota ufficiale del Parlamento europeo, la direttiva intende garantire che diritti e obblighi del copyright di lunga data si applichino anche online e si impegna inoltre a garantire che Internet rimanga uno spazio di libera espressione. Le piattaforme Interne t saranno direttamente responsabili dei contenuti caricati sul loro sito, dando automaticamente agli editori di notizie il diritto di negoziare accordi per conto dei giornalisti sulle informazioni utilizzate dagli aggregatori di notizie.

Tuttavia, la direttiva contiene anche disposizioni per evitare che gli aggregatori di notizie ne abusino. Autori, artisti, interpreti o esecutori potranno chiedere alle piattaforme una remunerazione aggiuntiva per lo sfruttamento dei loro diritti qualora la remunerazione originariamente concordata fosse sproporzionatamente bassa rispetto ai benefici che ne derivano per i distributori.

Attualmente, le aziende online sono poco incentivate a firmare accordi di licenza equi con i titolari dei diritti, in quanto non sono considerate responsabili dei contenuti che i loro utenti caricano. Sono obbligate a rimuovere i contenuti che violano i diritti solo su richiesta del titolare. Queste regole permetteranno di proteggere efficacemente i nostri autori, giornalisti, designer, e tutti gli artisti europei, dai musicisti ai commediografi, dagli scrittori agli stilisti.

Fino ad oggi i giganti del web hanno potuto beneficiare dei contenuti creati in Europa pagando tasse irrisorie, trasferendo ingenti guadagni negli USA o in Cina. Abbiamo, inoltre, creato maggiore trasparenza e un meccanismo adeguato per la risoluzione delle controversie.

Salva il mio nome, email e sito web in questo browser per il mio prossimo commento. Think Tank White paper Iscriviti alla newsletter. Home Digitale Copyright, il Parlamento europeo approva la riforma. Copyright, il Parlamento europeo approva la riforma. Tags Europa. Inserisci il tuo commento. Inserisci il tuo nome.

Copyright, via libera dal Parlamento europeo alla riforma

Articoli correlati. Il caso Twitter e la sicurezza in internet, cosa ci insegna questo incidente Sicurezza Donato Corvi - 18 Luglio Continua a leggere. Amazon e Ice insieme sostengono oltre Pmi italiane Mercato 18 Luglio Amazon e Agenzia ICE sono schierate al fianco delle Pmi italiane nella strada verso la trasformazione digitale fatta di ecommerce e internazionalizzazione.

Disclaimer e note legali Privacy Informativa estesa sui cookie. Tutti i diritti riservati. Il caso Twitter e la sicurezza in internet, cosa ci insegna questo incidente Sicurezza 18 Luglio Gli eurodeputati della Lega e del M5S hanno votato compatti contro.

Spaccature si sono poi registrate nel gruppo dei Liberali Aldedell'Ecr e nell'Efdd, di cui fanno parte gli eurodeputati pentastellati.

E' stato anche adottato a maggioranza il mandato per cominciare i negoziati con Consiglio e Commissione Ue, necessari per arrivare alla definizione del testo legislativo finale. E' quanto ha scritto in un tweet il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani dopo il via libera alla riforma giunto dall'assemblea di Strasburgo. Con la scusa della riforma del copyright, il Parlamento europeo ha di fatto legalizzato la censura preventiva.

Il testo approvato oggi dall'aula di Strasburgo contiene l'odiosa link tax e filtri ai contenuti pubblicati dagli utenti. Ha vinto il partito del bavaglio". E' quanto dichiara l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Isabella Adinolfi. E' quanto hanno dichiarato in una nota le associazioni degli editori europee Enpa, Emma, Epc e Nme dopo l'ok alla riforma del copyright da parte dell'Europarlamento, la quale "non riguarda solo la modernizzazione del diritto d'autore ma la funzione fondamentale delle nostre democrazie".

Apprezzamento dal presidente della Fieg Andrea Riffeser Monti. Agenzia ANSA. Ansa Europa. Cerca sul sito di Europa Ricerca. Tajani: "Fine del far west digitale". Copyright, il Parlamento europeo approva la riforma. Tajani: "Fine del far west digitale" Tajani, oggi vittoria di tutti i cittadini, stop a far-west digitale 12 settembre, Scrivi alla redazione.

Copyright: il Parlamento Ue approva la riforma. Indietro condividi:. Europarlamento La Tua Europa. Europa Delle Regioni. Vai alla Rubrica.

copyright: parlamento europeo approva riforma

I nostri Sponsor. I gruppi politici. Gli eurodeputati italiani. Parlamento Europeo Ufficio d'Informazione in Italia.L' Europarlamentoriunito in assemblea plenaria, ha deciso: con voti a favore, contrari e 39 astensioni la nuova legge europea sul copyright passa e si avvia dunque al vaglio del Consiglio per l'approvazione definitiva. Prima fra tutte Googlein particolare la sezione News.

Esclusi da quanto stabilito da questo articolo gli utilizzi non a fini di lucro, ad esempio l'enciclopedia libera Wikipedia. Qui si stabilisce come le piattaforme di informazione abbiano l' obbligo di implementare sistemi di filtraggio in grado di bloccare i contenuti protetti da copyright. Pensate per esempio a YouTube: il portale sarebbe direttamente responsabile dei filmati pirata che vengono caricati.

Copyright UE: la mannaia sull'informazione libera?

Problema risolto? Non tanto, dato che molti ritengono questa metodologia di filtraggio fin troppo severa ed invasiva, nella sostanza uno strumento in grado di minare la libera circolazione dei contenuti. Contrastanti i pareri espressi dai politici italiani successivi all'approvazione delle legge sul copyright.

Il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani definisce la riforma una vittoria per tutti i cittadini:. La direttiva sul diritto d'autore e' una vittoria per tutti i cittadini. Oggi il Parlamento europeo ha scelto di difendere la cultura e la creativita' europea e italiana, mettendo fine al far-west digitale. Copyright : L'Europarlamento approva la nuova direttiva L'Ue ha introdotto la censura dei contenuti degli utenti su Internet.

Stiamo entrando ufficialmente in uno scenario da Grande Fratello di Orwell. Segui la nostra pagina Facebook! Di tendenza oggi. Mauro Galimberti. Ho 31 anni e sono un consulente informatico. Scrivo dal cuore verde ed operoso della Brianza Lombarda. Fin da piccolo sono sempre stato portato per la scrittura. Segui mauro su Facebook Segui mauro su Twitter.

Michele Caltagirone Video Maker. Marco Cariati. Serie TV. Offerte di lavoro. Noi ed i nostri Partner adottiamo tecnologie come i cookies, ed elaboriamo dati personali quali indirizzi IP ed identificatori di cookies, per poter personalizzare gli annunci ed i contenuti in base ai tuoi interessi, per misurare le prestazioni di annunci e contenuti, e per ricavare informazioni relative agli utenti che hanno visualizzato annunci e contenuti. Per ottenere maggiori dettagli, puoi consultare la nostra cookie policy.


Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *